• 3/09/2010 - 16/09/2010

gemelle identiche

Adriatico Mediterraneo Festival presenta Gemelle Identiche di Ljudmilla Socci. Si rinnova il sodalizio tra il Festival e l'artista anconetana Ljudmilla Socci che per l'edizione 2010 propone l'installazione Gemelle Identiche, ospitata presso il white.fish.tank dal 3 al 16 settembre.

Gemelle identiche, titolo di un’opera di Diane Arbus, fotografa degli esclusi d’America, qui battezza i suoi contrari: due modelli socialmente costruiti. Come le gemelle specularmente opposte della Arbus, le due figure distese, sbieche anch’esse in relazione al loro piano d’appoggio, rivendicano una singolarità negata dal loro dover essere necessariamente il ritratto l’una dell’altra, donne inserite, accettate. Distese, due donne si lasciano osservare dall’alto non partecipi. Una visione scientifica, non parziale ma distorta dalle dimensioni falsate delle due figure ingigantite come cartelloni pubblicitari che invece di guardarci dall’alto della loro dorata stereotipizzazione alzano bandiera bianca quasi a lasciarsi calpestare. Quali di queste due donne sia più reale non ci viene indicato, poste in piano, come su un lettino d’analista, sono  frutti di due epoche diversamente limitanti. E qui si chiude il cerchio, nelle serie ritrattistiche precedenti della Socci, ovvero nell’io svelato e privo di categorizzazione sociale che può venire fuori nelle zone di confine e nei passaggi d’epoca. La donna padrona di se stessa fu un’illusione transitoria di alcuni decenni fa, ma la via all’emancipazione, semmai ce ne sia una, non sta nelle nebulose sociali, ma nel dare spazio alla propria profonda interiorità, nel lasciarsi venir fuori o forse nel concedersi il lusso raffinato di coltivare se stessi in quanto individui singoli, se non singolari.